Risolvere il problema delle infiltrazioni limitando le spese, i disagi e comunque con un intervento di qualità si può.

la int&ext Ristrutturazioni Costruzioni Restyling ha potuto nei suoi anni di presenza nell’ imprenditoria edile risolvere con successo problemi di infiltrazione dalle coperture….naturalmente non proprio devastate, ma dove oltre ai bocchettoni e la verticalizzazione presentavano uno stato di deterioramento contenuto.

Diapositiva008Diapositiva009Diapositiva010

La maggior parte delle coperture e terrazze in genere che necessitano di rifacimento-ristrutturazione  presentano danni sulla verticalizzazione in quanto la mancanza di giunti ortogonali (utilizzati molto raramente) rompono i verticali (risvolto tra parete e pavimentazione) di guaina grazie alla dilatazione della copertura stessa.

Anche i bocchettoni di scarico sono spesso aggrediti dagli agenti atmosferici e vista la loro scopertura all’ esterno soffrono anche per impianti radicali di alcuni tipi di vegetazione.

Perciò quando parliamo di copertura o terrazza da ristrutturare evitando di non demolire l’ intera superficie, dobbiamo avere una certa sicurezza che il manto impermeabile non sia deteriorato integralmente dall’ abrasione della sabbia silicea utilizzata per la maiolicatura dovuta ad un numero elevatissimo di dilatazioni e restringimenti della copertura stessa protratta dagli anni ed anni.

Una copertura che fa filtrare acqua nelle colonne di scarico o dalla verticalizzazione o tutte e due, ma riuscendo a fare abbastanza bene il suo lavoro nei punti centrali e non troppo datata, si può intervenire con una ristrutturazione parziale senza demolizioni, smaltimenti di materiali speciali come la guaina in fogli utilizzata, creazione della caldana(parte sottostate che imprime la pendenza alla nuova guaina) etc etc.

Con questo sistema utilizzato dalla int&ext, possiamo sistemare tutti i problemi dovuti dalla permeabilità con velocità, poca invasività e con un risultato di ottima qualità.

Si inizia come detto dai bocchettoni e dai passaggi impiantistici

.

Diapositiva077
.

che per la loro delicatezza verranno rifatti utilizzando la guaina in fogli di ottima qualità; in questo caso utilizzeremo la Testudo, modello di punta della famosa azienda INDEX.

.
Diapositiva082Diapositiva065Diapositiva073

Una volta portati i bocchettoni a questo livello si chiudono le parti di passaggio degli impianti e si inizia un altro lavoro delicatissimo : la ristrutturazione delle verticalizzazioni dove la int&ext presta particolare attenzione.

Le stesse proprio per la loro continua sollecitazione verranno “armate ” con una benda elastica cercando di ripristinare al meglio la vecchia guaina scoperta del vecchio intonaco per essere utilizzata come supporto.

.
Diapositiva022.Diapositiva024Diapositiva031Diapositiva035Diapositiva042Diapositiva048Diapositiva088
Diapositiva094

Passeremo ora alla creazione dei giunti ortogonali dove per regola dovrebbero essere profondi almeno due terzi del massetto stesso.

La creazione degli stessi dovrà poi essere riempita con un preparato elastico prima della posa successiva.

Diapositiva113Diapositiva118

Adesso si occuperemo della ristrutturazione dei muretti perimetrali in modo da evitare qualsiasi lavorazione sul manto di copertura.

Il lavoro di ristrutturazione degli intonaci, la int&ext utilizza durante la fase di lavorazione una interposta rete in fibroresina o come questa volta delle resine fibrotiche da inserire nella malta.

Diapositiva052Diapositiva055

Ora passiamo al lavaggio della superficie con acido per la preparazione della superficie alla posa della pavimentazione.

Diapositiva065 Diapositiva129

Adesso siamo pronti alla posa della membrana elastica con interposta questa volta la rete in fibra resina.

Diapositiva134Diapositiva144Diapositiva139 Diapositiva148

Poi la seconda mano per livellare il piano pronto alla posa della pavimentazione.

Diapositiva157

Adesso è il momento di trasportare tutto il materiale per la posa compreso il pavimento ed inizieremo a posarlo avendo cura di spessorarlo.

Lo spessore insieme ad una sticcatura additivata con adatto materiale elastico, eviterà di realizzare anche sulla pavimentazione stessa dei giunti ortogonali di dilatazione non molto belli per una terrazza.

Diapositiva016Diapositiva162
Diapositiva180

Lo zoccolo ceramico verrà inserito prima della stuccatura onde evitare il riempimento della verticalizzazione, lasciando un margine di movimento libero alla copertura stessa senza stressare la verticalizzazione.

Diapositiva183

Siamo arrivati alla stuccatura del tutto e come predetto additivata.

Diapositiva190Diapositiva187Diapositiva189

Ora per evitare di sporcare la nuova pavimentazione, la int&ext ristrutturerà le copertine del corrimano carteggiandole e pulendole e creando una piccola distanza tra un modulo marmoreo e l’ altro per poi riempirlo con un giunto elastico onde evitare con l’ insolazione estiva il distacco delle stesse per dilatazione.

Diapositiva197
Diapositiva200
Diapositiva203
Diapositiva201

Dopo di che passiamo a pulizia e pittura finale.

Questo sistema di ristrutturazione della int&ext per le infiltrazioni dalla terrazza è stato utilizzato e migliorato per anni dove la stessa ditta fornitrici consegna al proprietario una assicurazione di responsabilità ai termini di legge.
http://www.youtube.com/watch?v=lAjaLKEouv4

http://www.youtube.com/watch?v=6aKJvcGFYhc

http://www.youtube.com/watch?v=bH-O56MTVvo

http://www.youtube.com/watch?v=olOHsO9kq_Y

Per qualsiasi cosa su infiltrazioni dalla terrazza contattaci!