Isolamento prestazioni tecniche termo cappotto o cappotto termico ?
img_2417

L’ isolamento termico dall’esterno consente, tra l’altro, di rimuovere un gran numero di ponti termici e ottenere una migliore inerzia sulle pareti.

Il prezzo varia a seconda della tecnica scelta e l’edificio da isolare, infatti l’ isolamento termico dall’esterno (ITE) raccoglie le diverse tecniche per migliorare le prestazioni dell’involucro dell’edificio intervenendo dall’esterno. Si adatta a diversi tipi di edifici singoli individuali e abitazioni collettive tipo condomini e complessi residenziali a schiera. Tuttavia, la tecnica è specifica per ogni tipo edificio.

al posto dell’ isolamento interno, l’isolamento esterno aiuta moltissimo se fatto nelle regole dell’arte, compresa la riduzione delle perdite di calore eliminandole prima che i ponti termici dei piani intermedi si accumulino sui perimetri della casa.

Ma al contrario della coibentazione interna, la natura del lavoro esterno e le condizioni di attuazione (aumento dello spessore di facciata, l’installazione di ponteggi), l’ isolamento esterno richiede una certificazione di lavoro da organizzare con il Vostro tecnico di fiducia con ulteriori spese.

int&ext Ristrutturazioni

Spesso è necessario avere un approccio adeguato con una domanda per un permesso a costruzione, se, per esempio, la facciata è elencata come monumento storico.

La lavorazione per la coibentazione esterna o Termocappotto si compone di due fasi: in primo luogo i materiali isolanti sono divisi in tre sistemi principali: 
 Per l’incollaggio 
- fissaggio meccanico 
- da legame e attaccamento, chiamato anche fisso o ancorato.

La seconda fase è il sito dedicato a un primo strato sottile di rivestimento a base di legante organico (isolante o vernice chimica).

Infine, applicato un secondo strato di finitura (tipo resina sintetica, silicato o più tipo calce “naturale”) che guarnisce (impermeabile) e conferisce stabilità meccanica dell’insieme.

La stessa tecnica di tipo minerale, viene utilizzata con uno spesso strato di malta di tipo “idraulico” (sabbia e leganti come calce) rinforzato con uno strato di rinforzo di metallo o fibra di vetro.

int&ext Ristrutturazioni

L’isolamento principale utilizzato per queste tecniche nel rivestimento di isolamento sono: 
• Polistirene espanso o EPS (buon isolamento termico, facile da installare, permeabile al vapore acqueo) 
• lana di roccia (permeabile, buona reazione al fuoco) 
• fibra di legno (isolamento anche al suono, e controllo dell’umidità, della diffusione di vapore acqueo). 

Un’altra tecnica per isolamento termico dall’esterno: l’isolamento sotto rivestimento o weatherboarding.

Il rivestimento è assemblato, in una sola volta, per incollaggio, in un materiale composito (tipo sandwich) da una piastra isolante e un rivestimento (acciaio, alluminio, PVC, …) direttamente contro il muro della vostra casa.

Pannelli ad incastro tra loro, sono collegati da bulloni, viti o mezzi meccanici.

Il rivestimento ha un ruolo nella protezione contro gli agenti climatici, 
l’isolamento è costituito sottoelementi weather boarding con raccordi fissati meccanicamente alla struttura portante, con o senza uno strato intermedio di aria associata con un isolante posto sul supporto.

I materiali isolanti utilizzati in rivestimenti e weatherboarding sono: 
• Il polistirene espanso o estruso 
• lana minerale (lana di vetro o lana di roccia) permeabile al vapore acqueo, buoni isolanti termici, 
• Poliuretano (PUR) (molto buona conducibilità termica, spessore ridotto ma costi più elevati). 

Infine, quest’ultima tecnica è nell’isolare il rivestimento. 
Questo per collocare il materiale isolante contro la parete a cui è fissato a un rivestimento o telaio di protezione. Ciò può essere ottenuto in vari tipi di legno, PVC, alluminio, materiali da costruzione (come il cotto, pietra, ardesia) o ancora altri materiali compositi.

Il rivestimento è fissato per mezzo di viti o gambe in metallo da parete, un tirafondo deve essere sempre tra l’isolamento e il raccordo o tra la parete e il rivestimento, con uno spazio di 15 a 30 mm, fornisce la ventilazione contro umidità con prese d’aria nella parte inferiore e superiore come uscita.

Processi e tecniche di assemblaggio sono molteplici e saranno determinati dal professionista che condurrà l’isolamento esterno della vostra casa. 
L’isolamento principale utilizzato per l’isolamento sotto il rivestimento sono: 
• lana minerale 
• polistirolo espanso, 
• la lana di legno a causa della sua capacità di regolare l’umidità. 
Questa lana deve aver ricevuto un trattamento ignifugo per dare anche sicurezza.

Isolamento esterno: benefici reali

int&ext Ristrutturazioni

Ecco un elenco parziale dei vantaggi dell’ isolamento esterno.

– Conservazione del volume dell’ interno vostra casa: 
L’isolamento esterno evita di cambiare il volume di vani abitabili, a differenza del isolamento interno con conseguente perdita di spazio vitale.

– Una maggiore comfort termico: 
L’isolamento esterno salva le pareti della vostra casa conferendo un’ inerzia termica migliore, cioè una maggiore capacità di immagazzinare calore e freschezza.

Risultati: In inverno, le pareti della vostra casa trattengono il calore, lentamente vengono trasferite, e il freddo da fuori è bloccato da un isolamento; in estate, le pareti della vostra casa mantengono la freschezza della notte per distribuire tutto il giorno (senza bisogno di aria condizionata riducendo il consumo energetico) e blocca l’ isolazione del sole impedendo il surriscaldamento.

– Una significativa riduzione dei ponti termici:

Le tecniche di isolamento esterno hanno la particolarità di creare un involucro continuo isolante attorno all’edificio, molto efficace nel sopprimere i famosi ponti termici. Essi meritano il loro soprannome di “muro mantello”. Tuttavia, l’isolamento termico dall’esterno non gestisce alti ponti termici come invece quello interno.

– Facciata in buono stato per lungo tempo: 
Infine, l’isolamento esterno aiuta a rinnovare in modo semplice la facciata. Il problema di tale isolamento si verifica quando bisogna operare sui copriferri o supporti che si trovano al di sotto della coibentazione.

Ma grazie alla protezione dagli agenti atmosferici aggressivi, questa situazione si verifica raramente.

int&ext Ristrutturazioni

Qual è il prezzo di un isolamento esterno? 

Prezzi, con inclusa la finitura finitura, dipende da diversi parametri: il metodo utilizzato (rivestimento, coibentazione, pittura), il livello di prestazione ed i costi è quindi la qualità di isolamento scelto, la complessità del ponteggio e la facciata a seconda del numero e del tipo di aperture o angoli, lo stato della facciata (a richiesta se lo stato fosse molto degradato servirà una preparazione della superficie) e per finire il tipo di rivestimento, cioè: intonaco, legno pietra, terracotta, etc etc selezionati per completare l’isolamento della vostra casa.

In media, si presumono tra i 100 € / m² a 150 € isolamento HT / m² sotto intonaco compreso ponteggi e rivestimento. 
Per avere una migliore idea dei prezzi, bisognerà chiedere un preventivo a dei professionisti È possibile confrontare i prezzi e prestazioni.

Per qualsiasi cosa su termocappotto contattaci!