Il riscaldamento  elettrico è il più verde?

Molti hanno l’impressione che il riscaldamento elettrico è ecologico perché i dispositivi di riscaldamento elettrici esistenti in alloggi non hanno scarico  e non producono anidride carbonica locale o altri inquinanti pericolosi.

Tuttavia, le centrali elettriche (che collegano i nostri i dispositivi di riscaldamento elettrico) che utilizzano combustibili fossili, principalmente (lignite)  sono responsabili di più del 50% dei gas serra prodotti nel nostro paese.

Dalla combustione del carbone per la produzione di anidride carbonica, microparticelle e di altre sostanze inquinanti, mentre considerato dannoso e il vapore liberato dalle torri di raffreddamento delle unità di produzione.

Tabelle comparative di Greenpeace per esempio, affermano che la produzione di anidride carbonica dai condizionatori con riscaldamento (elettrico) è maggiore anche rispetto all’uso gasolio.

 

 

Non è un caso che nei paesi nordici da anni hanno limitato l’uso di elettricità come fonte di calore e si sono rivolti ad altri sistemi.

Non c’è bisogno di cercare comunque di usare l’elettricità per il riscaldamento in quanto i combustibili fossili inquinano e sarà presto esaurito?

Secondo le stime, le riserve mondiali di petrolio, gas naturale e carbone sono sufficienti a coprire rispettivamente il fabbisogno di circa 40 anni, 70 anni e 200 anni

Inoltre, combustione di combustibili fossili producono abbondanza di inquinanti nocivi, e il fatto che li Italia importa petrolio e gas da paesi stranieri significa che i loro prezzi sono volatili e sono influenzati da molti fattori politici ed economici imprevedibili.

Il futuro della produzione di energia per molti è quello di generare energia elettrica da fonti rinnovabili (solare, eolica, geotermica, idroelettrica) e l’Unione Europea ha fissato un obiettivo di 2020 per quelle prodotte del 20% del consumo di energia.

Tuttavia, la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, significa più emissione di campi elettromagnetici dal PPC rete e ancora più aggravante forma d’onda (con armoniche ad alta frequenza) rispetto al passato.

Per evitare che parte di questo problema dovrebbe a nostro parere essere molto localizzato per evitare che la produzione di energia da fonti rinnovabili abbia notevoli perdite di carico e dispersioni per le esigenze di espansione della rete di trasmissione.

Le altre soluzioni

Dati i grandi requisiti finanziari per le infrastrutture di energia rinnovabile e l’attuale crisi economica il tasso di diffusione non può essere desiderata, almeno temporaneamente così si dovrebbero prendere in considerazione altre soluzioni.

I combustibili fossili hanno ancora vantaggi significativi in relazione alle fonti di energia rinnovabili, non ultimo il fatto che essi possono essere facilmente utilizzate e rispondere alle fluttuazioni della domanda di energia.

L’estrazione di petrolio in Italia sembra finalmente ottenere la sua stradae, insieme con l’eventuale utilizzo di giacimenti di gas disponibili costituirebbe respiro economico per il paese, poiché ciò significherebbe la caduta del prezzo del carburante e lo sfruttamento di infrastrutture esistenti.

Idealmente, in questa fase sembra essere la soluzione di riscaldamento che utilizza il calore generato dalle centrali esistenti (che altrimenti andrebbero dispersi nell’ambiente inutilizzato) per portare l’acqua calda attraverso tubi coibentati al radiatore di un’intera città.

Questo è un bruciatore ed una caldaia in centrali di riscaldamento dove un’intera città potrebbe utilizzare ; ciò significa molto meno emissioni di produzione e nessuna produzione di campi elettromagnetici artificiali.

Il consumatore esonera anche dal costo di acquisto del bruciatore, della caldaia e altre attrezzature (esclusi i radiatori) e costi di manutenzione.

Il sistema si applica anni all’estero, è ora utilizzato nel nostro paese in Italia del Nord in alcune cittadine

 

 

Riscaldamento alogeno

 

 

Radiatori elettrici, termoconvettore, convettori, pannelli radianti

  • Contiene resistenze riscaldate

  • E’ economico, ma costi di gestione elevati

  • E’ molto silenzioso

  • Proposta di riscaldamento più localizzato, piuttosto che tutta la casa

 

Stufe – specchi con lampade alogene, quarzo a raggi infrarossi

A parte l’elevato costo di funzionamento, richiedono particolare attenzione al loro uso con pericolo di ustioni e di incendio

  • Anche la luce che producono è fastidiosa per l’ essere umano

  • riscaldamento a infrarossi

 

Stufe, condizionatori d’aria, Fancoil

  • Il problema principale è che la produzione di aria calda è secca e solleva la polvere nello spazio, creando condizioni problematiche di comfort, in particolare per le persone con allergie o problemi respiratori (lo stesso grave problema è il sistema condotto centrale)

  • E ‘anche rumoroso, riscalda in modo non uniforme lo spazio (pavimento freddo – tetto caldo) e lo spazio si raffredda rapidamente dopo l’arresto (in contrapposizione ai radiatori tradizionali)

  • Condizionatori tecnologia inverter hanno un ridotto il consumo energetico e ridotti livelli di rumorosità rispetto ai tradizionali

  • Il ventilconvettore hanno ridotto il consumo di energia in combinazione con una pompa di calore

  • I condizionatori hanno bisogno di una regolare manutenzione dei filtri

 

Caldaie elettriche

  • Caldaie elettriche contenenti resistenze elettriche che riscaldano l’acqua

  • Hanno costi di manutenzione minimi e non occupano molto spazio, ma hanno costi di gestione elevati

 

Caldaie elettriche ione

 

 

caldaia elettrica

  • Hanno ridotto il consumo di energia rispetto ai tradizionali perché ionizzare l’acqua riscaldano più velocemente

  • Ci sono diverse difficoltà tecniche nella loro attuazione (corrosione dei tubi e radiatori, potenza e corrente trifasica) e quindi si propone di utilizzare un’officina specializzata per l’ installazione

Resistenze scaldanti a pavimento

  • Riscaldamento a pavimento con resistenze elettriche invece di linee d’acqua, sono in grado di generare forti campi elettromagnetici che vengono a contatto diretto

  • L’eccezione è il riscaldamento a pavimento con cavi di potenza corazzati (riducono i campi elettrici a corrente alternata) e dual core (twin-core – ridurre i campi magnetici AC)

 

resistenza radiante elettrica

 

 

Riscaldatori

  • Le resistenze di calore caricano durante la notte (con tariffe ridotte di energia) riscaldarndo il materiale di massa termica ad alta concentrazione (mattoni)

  • I mattoni refrattari dopo aver ridato il calore allo spazio sotto forma di radiazione infrarossa che ad oggi viene considerata la più sana forma di calore (come quella prodotta dal sole)

  • Il problema è che, nonostante il loro utilizzo con tariffe ridotte consumano abbastanza corrente

  • Inoltre, non è rapida come altri sistemi (il calore comincia ad arrivare dopo ore)

  • I riscaldatori emettono campi elettromagnetici artificiali di radiazione di notte, quando la carica per questo bisognerebbe evitare di metterle a una distanza superiore di un metro dia posti letto

  • Per la selezione del riscaldatore, bisogna controllare la capacità di fornire il calore verso lo spazio e semplicemente quando ne hai bisogno.

 

Pannello di riscaldamento a raggi infrarossi

  • Come il calore, i pannelli producono un onda lunga di radiazione infrarossa che è considerata la più sana forma di calore, tuttavia, a differenza di altre fonti di calore, si possono collegare direttamente ed esattamente dove servono.

  • Contenere le resistenze e le loro superfici con materiali speciali (ceramica, carbonio poliammide, grafite, cristalli di quarzo, ecc), che assorbono il calore generato e si irradiano nello spazio.

  • La radiazione infrarossa riscalda direttamente il vostro corpo e gli oggetti senza riscaldare l’aria. Oggetti speciali con elevata massa termica (ad esempio mattoni, piastrelle in ceramica).

  • L’ infrarosso non scalda l’aria ma il corpo e materiali strutturali, è importante avere un buon isolamento della casa oppure tanto calore viene immagazzinato nelle pareti e tetto ed andranno perduti rapidamente nell’ambiente.

 

pannello ad indfrarossi

 

Non riscaldare l’aria da la sensazione di una casa fredda, e fastidioso come quando sei fuori in una fredda giornata d’inverno e il sole ti scalda la pelle e gli abiti, ma non l’aria, e ci deve essere un contatto visivo con il pannello di riscalda il corpo. Per questo motivo molti lo preferiscono per il riscaldamento locale e non per tutta la casa

  • Hanno un costo di acquisto più basso e non occupano molto spazio da utilizzare in connessione con l’uso del petrolio o del gas

  • Irradia calore e hanno ridotto i consumi rispetto alla maggior parte dei sistemi di riscaldamento elettrico

  • Essi contribuiscono a ridurre l’umidità nei muri

  • E ‘semplice da installare e non richiedono alcuna manutenzione

 

Radiazione a pannelli infrarossi sono sicuri?

La radiazione infrarossa è equivalente al calore del sole , il fuoco e quello prodotto dal corpo umano.

Situato vicino allo spettro di radiazioni ionizzanti, ma con minore incidenza di raggi ultravioletti e luce solare.

Tuttavia, anche le radiazioni ionizzanti (che esiste nell’ambiente) in tale quantità ha un effetto benefico sul corpo umano (ad esempio radiazioni UV aiuta a produrre vitamina D e ormoni, bagni radioattivi in Ikaria, Kamena giunchi e in tutto il mondo sono utilizzati a fini terapeutici).

La vicinanza allo spettro delle radiazioni ionizzanti, radiazioni infrarosse è considerato salutare ed aiuta a migliorare la circolazione in problemi artriticolari e muscolari, la disintossicazione etc. utilizzato anche in incubatrici per prematurità .

 

Caldaie a gas

Vantaggi

Il gas e più naturale rispetto al petrolio:

  • è attualmente più economico (- 30%)

  • è sempre disponibile e non hanno bisogno di essere preriscaldate

  • di solito si utilizzano caldaie a condensazione (una generazione più giovane con prestazioni migliori)

  • ha una risposta più rapida alla regolazione della temperatura

Contro

  • Distribuzione limitata

  • Canone mensile per le forniture

  • Mercato ad alto costo (bruciatori, canne fumarie, tubazioni, termosifoni)

  • Alti costi di gestione

  • Costante evoluzione dei costi del carburante

  • Manutenzione

  • Il gas naturale non è una fonte di energia rinnovabile.

 

caldaia

 

Caldaie a biomassa (legno, pellet, ecc)

Biomassa chiamato qualsiasi materiale di origine organica, ma i più utilizzati principalmente come combustibile sono: legno, pellets (pezzi compressi di vari prodotti a base di erbe, segatura, ecc), il bioetanolo (alcool derivato da piante come la barbabietola da zucchero e mais), ecc

Vantaggi

  • La biomassa è considerata una fonte di energia rinnovabile, perché può essere tagliato e ripiantato

  • Vi è la possibilità di produzione interna

  • Minor costo del consumo di petrolio e gas naturale (influenzato dal rendimento della caldaia e combustibile)

  • Costo relativamente basso di funzionamento (secondo la  specie)

Contro

  • Hai bisogno di un grande spazio utilizzabile (bruciatore-caldaia + stoccaggio)

  • Alta manutenzione quando viene utilizzato pellet di bassa qualità

  • Necessità di feedback continuo (a seconda del tipo di biomassa e bruciatore)

  • Pulizia regolare

È la biomassa davvero fonte ecologica di energia?

La biomassa è considerata non contribuire all’aumento di anidride carbonica nell’atmosfera (CO2 neutro) perché l’anidride carbonica prodotta era già stata rimossa dall’atmosfera durante la crescita della pianta

Ma la responsabile delle politiche Alex Scrivener al World Development Movement, ha detto: “La sostituzione dei combustibili fossili con biomasse suona come una soluzione facile al cambiamento climatico. Ma in realtà, questo porta ad atterrare in palio, la distruzione delle foreste tropicali , e gravi carenze di cibo dove la terra usata per far crescere combustibile invece che cibo. E l’idea che i biocarburanti sono carbon neutral è un mito . “

 

caldaie a biomassa

 

In pratica, la biomassa viene importata principalmente da paesi terzi (importazione CO2 senza rifornimento locale) e chipping grandi aree spesso non ripiastrate.

Anche se sono stati ripiantati, nuovi alberi ci vorranno anni per recuperare l’ossigeno perso.

Inoltre, l’uso della biomassa come combustibile porta alla crescita del disboscamento illegale e monocolture di biocarburanti potrebbe avere un impatto sulla biodiversità locale e del suolo.

Nostro avviso, tuttavia, è che la biomassa può essere una buona alternativa ai combustibili fossili, a condizione che la produzione deve essere controllata e consentita solo quando le condizioni sono richieste.

Caminetti e stufe, biomassa (legno, pellet)

 

camino a biomassa

 

Vantaggi

  • La biomassa è considerata una fonte di energia rinnovabile

  • Vi è la possibilità di produzione interna

 

  • Pompe geotermiche

Pompe con il più alto grado di efficienza e quindi minori costi di funzionamento è geotermica, che sfruttano il calore presente nel terreno a diversi metri sotto la superficie o sotterranee della terra (temperatura sotterranea mostra piccole variazioni, in contrasto con l’esterno aria)

◦                      Gli svantaggi di pompe geotermiche è il costo elevato e la necessità di spazio 40-100 mq il terreno per la foratura

  • Il nostro suggerimento! 
La scelta ideale, a nostro avviso di nuove case è la combinazione di pompe di calore geotermiche e non con riscaldamento a bassa temperatura a pavimento o a soffitto. Se c’è una combinazione di fotovoltaico in grado di annientare i costi di esercizio per il riscaldamento …perfetto.

pompa geotermica

Per qualsiasi cosa su sistemi di riscaldamento contattaci!