Nonostante il fatto che compostaggi maleodoranti possono essere veramente fastidiosi, fornisce davvero una quantità enorme di grandi vantaggi per quanto riguarda tutte le piante di un giardino compreso il manto erboso.

Mantenere ben alimentate le piante, aiuta a prosciugare il conto in banca, pur possedendo un piccolo giardino.

Le piante ed il manto erboso, hanno bisogno di fertilizzante sia per l’ impianto radicale che per la crescita ed utilizzando il compost, quest’ ultimo dovrebbe avere i requisiti per ottemperare a questo compito.

Il Compost aiuta anche a mantenere il contenuto di umidità del suolo, il che significa che non si dovrà irrigare il giardino molto frequentemente.

 

compost 5

 

Come punto finale, il compostaggio è una pratica eccellente per le persone con una coscienza ambientale in quanto riduce il volume dei rifiuti risultanti dagli scarti della cucina, dello sfalcio etc etc.

A titolo di compostaggio, siete in grado di rendere il vostro pollice verde speciale ed aiutare a salvare il pianeta.

L’ odore non è gradevole?. Certo, è sporco, ma oltre gli falci settimanali, il compost per poter procedere alla sua trasformazione ha bisogno degli scarti derivati  dal’ umido (avanzi della cucina).

In questo articolo puoi trovare alcuni suggerimenti di base per il tuo compostaggio.

Avete problemi con gli insetti? tenete la copertura chiusa e se non è a disposizione utilizzate un tessuto per garantire la sparizione degli stessi n solo si smettere di insetti da strisciare nel vostro raccoglitore, anche il processo dell’ ammonimento si fermerà.

Ora abbiamo a disposizione molti modelli di contenitori per poter processare il compost completi di  coperchio arieggiati che limitano gli odori, gli insetti senza fermare il processo.

Esistono anche dei filtri a carbone e possono essere facilmente rintracciati da venditori e da inserire all’ interno delle sezioni.

 

compost 4

 

Compost chiamato il materiale organico derivato dal processo di compostaggio azioni umane.

Elementi o che hanno lo scopo di accelerare e guidare i processi naturali di biodegradazione di residui organici  chiamato compostaggio.
Compost è un prodotto ad alto valore agricolo. Si tratta essenzialmente di un concime organico che migliora il suolo. Quando aggiunto alla cultura non antagonizzare l’azoto per le piante, è libero da cattivi odori. Il composto contiene tipicamente 2% di azoto, 0.5 – 1% di fosforo e circa il 2% di potassio. Azoto rilasciato ed è disponibile per le piante e rilasciato lentamente.

 

I vantaggi di utilizzare compost sono molteplici:

Le piante sono più resistenti a varie malattie.
Il gusto e l’aroma dei prodotti sono migliori.
Il terreno diventa soffice, poroso e più facile da lavorare.
La resa delle piante è identica alla coltivazione convenzionale.
Utilizzando il compost si possono aiutare terreni danneggiati dallo sfruttamento riguadagnano suoli organici.

 

compost 3

 

Materiali adatti per il compostaggio:

Foglie da piante e alberi.
Residui ornamentali alberi piante (rami, steli).
Vari erbacce (non già semi maturi).
Fiori appassiti.
Terriccio (quando aggiornato il suo terreno).
Rami di alberi e arbusti.
Legno di frassino.
Sfalcio prodotto da prati.
Trucioli e segatura di legno in piccole quantità (legno non impregnato).
Frutti troppi maturi o danneggiati.
Gusci d’ uova.
Residui di caffè e tè con l’acqua.
I residui di verdure pulizia in cucina (bucce di frutta e verdura, tuberi da fagioli, piselli, fagioli, ecc)
Residui di cibo dove non sia stato aggiunto olio cotto.
Paglia da colture o da dove si tengono gli animali.
Alghe marine.
Il letame di ovini e bovini

 

compost 7

 

Scarti inutilizzabili per il compostaggio:

Pietre, metallo, plastica, vetro, carta stampata, resti di alimenti contenenti grassi, carne, ossa e prodotti per la pulizia.

 

Creazione del Compost:

Il compost si può preparare in tutto i giardini di qualunque misura  fiorito o vegetale, raccogliendo i materiali in piccole costruzioni di fortuna di legno od altro. Il sito di compostaggio per motivi di estetica e di igiene, non deve essere posizionato in prossimità di aree residenziali, ed il composto può essere fatto in un semplice contenitore ed il volume dovrebbe essere almeno di un metro cubo.

L’altezza del contenitore non deve superare i 2 metri per evitare la compressione del materiale inserito che porterebbe la mancanza di areazione interna. La base del contenitore dovrebbe avere poca inclinazione per scaricare l’acqua e sarebbe opportuno poter fare la base  con materiale ben compattato tipo terra, sabbia o ghiaia ma drenante.
La dimensione ottimale dei materiali per il nostro contenitore è di circa H 1,50 x L 0,90 cm. La dimensione del materiale influenza significativamente l’attività microbica dopo frammentazione aumenta la superficie dove agiscono come enzimi microbici.

 

compostiera e compostaggio

 

Alla base del contenitore sarebbe bene posizionare il primo strato di un materiale incomprimibile secco, come trucioli di legno, per assicurare una buona ventilazione sotto. Dopo alternativamente aggiungere uno strato di materiali liquidi come: erba, bucce di frutta e poi continuiamo con uno strato di materiale assorbente per esempio paglia, foglie secche, cenere. Quando si aggiungono gli strati, bisognerà bagnare con acqua.

Infine proteggere il compost dalle intemperie e coprire con paglia o con un telone se non sia un porta-compost acquistato.
Dopo aver formato la pila di elementi, l’aumento di temperatura indica inizio dell’attività microbica. Le prime due o tre ore , la temperatura aumenta e può superare i 70 ° C e mantenuta per diversi giorni. Una temperatura di circa 55 ° C – 60 ° è essenziale per un tempo (fase) perché conduce alla sterilizzazione parziale del materiale. Durante la fase B, la temperatura ottimale di compostaggio è compresa tra 30 ° C – 37 ° C, mentre se ridotta al di sotto di 20 ° C la decomposizione rallenta.
La biodegradazione è un processo aerobico per questo bisogna assicurarsi che l’ossigeno necessario non manchi.

Se mancasse ossigeno, la  fermentazione anaerobica, rilascia gas maleodoranti come il solfuro di idrogeno, metano, ammoniaca.

Questa situazione si può correggere espellendo l’umidità in eccesso, girando il compost. Controllare l’umidità ogni 5-10 giorni e aggiungere nel caso acqua ma senza che l ‘umidità superi  il 70%.

Il segreto di compostaggio veloce è l’ assicurare una buona ventilazione e così i microrganismi  lavoreranno febbrilmente.

Per ottenere la migliore ventilazione bisognerebbe ogni tanto mescolare il composto con un forcone o rastrello e  alla fine del processo di compostaggio si dovrebbe avere una riduzione 65-70% del volume originale del materiale.

 

Compost 1

 

Compost a casa:

Può essere utilizzato un contenitore  per la preparazione del compost nella nostra casa: un vecchio serbatoio dell’acqua od un contenitore grande  ricordando di aprire più fori sui lati del serbatoio stesso che è la regola essenziale per la circolazione dell’aria.

 

Infusion compost:

Se le piante hanno bisogno di aiuto immediato, mettiamo in infusione in acqua il nostro compost e quando prende il colore del the…..irroriamo le nostre amiche e vedrai il miracolo.\

 

Per qualsiasi informazione su giardino e compostaggio contattaci!